skip to Main Content

Facebook e Instagram Shops: come attivarlo e perché è importante

Facebook Shops è la nuova funzione di Facebook e Instagram che ti permette di avere una vetrina virtuale sui social, mostrando agli utenti tutti i tuoi prodotti in vendita.

Un catalogo di prodotti anche senza avere un sito e-commerce, una nuova opportunità per il tuo business. Ecco come crearlo e perché è importante.

 

Come anticipato in un articolo precedente, il Social Commerce è destinato a diventare uno dei più importanti trend social del 2022. L’obiettivo dichiarato è quello di rendere sempre più semplice e rapido il customer journey, permettendo agli utenti di concludere gli acquisti direttamente sui social, senza dover passare dagli e-commerce.

Ecco perché attivare Shop su Facebook e Instagram è diventato necessario per il business delle aziende.

Attenzione, però: ad oggi, in Italia, non è ancora possibile completare l’acquisto in app.

Ora, infatti, l’acquisto deve essere sempre completato sul sito e-commerce, ma arriverà il momento in cui si potrà farlo direttamente su Facebook e Instagram. E non dobbiamo farci trovare impreparati.

Facebook e Instagram Shop: cosa sono?

[ torna al menu ]
Shop su Facebook e Instagram è la vetrina virtuale dei tuoi prodotti o del tuo sito e-commerce sui social. Puoi caricare i tuoi prodotti in vendita sui social, mostrarli ai tuoi follower e impreziosire i tuoi post taggandoli, permettendo agli utenti di visualizzare subito le informazioni a riguardo.

Facebook e Instagram Shops si possono creare e gestire grazie all’account Business di Facebook, e ti permettono di raggiungere i tuoi clienti con maggiore facilità. Configurare uno shop su Facebook e Instagram è gratuito e per farlo non servono particolari skills.

Attivare Facebook Shop e Instagram Shop ti permetterà di mostrare i tuoi prodotti nel feed dei due social, taggando i prodotti nei tuoi post, ma anche nelle stories: anche per questo formato, infatti, Meta dà la possibilità di taggare i prodotti, per essere subito raggiungibili dagli utenti.

Hai bisogno di configurare il tuo Shop e farlo visualizzare a più utenti possibili?

Lo strumento ha l’obiettivo di permettere, un giorno, gli acquisti direttamente sui social, senza dover passare dai siti e-commerce: ora in Italia non è ancora possibile e la funzionalità è disponibile solo negli Stati Uniti.

Come configurare Facebook e Instagram Shops

[ torna al menu ]
Per aprire e configurare Facebook Shop hai bisogno di un account Business di Facebook e di pagine Facebook e Instagram aziendali.

Per creare un catalogo sui social e conseguentemente gestirlo, Meta suggerisce l’utilizzo di Gestore delle vendite. Da qui, potrai scegliere il metodo di acquisto (ad oggi, in Italia è supportato solo “il tuo sito”, dunque la conclusione della procedura di acquisto avviene lì) e i canali di vendita (ovvero le pagine aziendali Facebook e Instagram e le inserzioni dinamiche).

_________________________________________________
Leggi anche: Instagram Reels Ads: come creare un’inserzione
_________________________________________________

 Una volta attivato lo Shop, va creato il relativo catalogo di prodotti. Nel prossimo paragrafo ti spieghiamo come fare.

Facebook e Instagram Shops: come caricare i prodotti

[ torna al menu ]

Ora che abbiamo capito cosa sono, scopriamo insieme le modalità che Meta mette a disposizione per caricare immediatamente i prodotti sul proprio Shop.

Le opzione per caricare i prodotti su Facebook Shops sono tre:

  1. Manuale. Può essere l’ideale se hai pochi prodotti in vendita e se le informazioni (descrizione, disponibilità, link sul sito web) cambiano raramente.
  2. Elenco di Dati. L’opzione consigliata se hai già a disposizione un file Excel o Fogli Google dove hai il tuo catalogo di prodotti sempre aggiornato. L’ideale se hai molti prodotti oppure se ne hai pochi, ma che cambiano spesso. Meta mette a disposizione un file modello (scarica qui) per definire correttamente un file da importare. In alternativa, puoi utilizzare il caricamento programmato di un Feed: ovvero un file esportato dal tuo e-commerce, costantemente aggiornato nelle informazioni, che puoi caricare a cadenze regolari sul tuo Shop (ad es. due volte al giorno).
  3. Tramite Pixel di Facebook. Se hai un account Business di Facebook ed un Pixel correttamente attivo e funzionante, questa può essere la tua opzione preferita. Il Pixel, infatti, aggiunge, modifica o cancella i prodotti in automatico dallo Shop.

Non c’è una modalità di caricamento preferibile,
ma si può scegliere l’opzione migliore in base alle tue esigenze.

Ora che hai caricato i tuoi prodotti, puoi richiedere il controllo del tuo Shop: una volta accettato, puoi pubblicarlo sulle tue pagine social… ma non è finita qui!

Come creare le raccolte su Facebook e Instagram Shops

[ torna al menu ]

Se l’apertura e la configurazione del tuo Shop, come hai visto, sono passaggi relativamente facili, serve invece un po’ più di attenzione per la gestione del tuo Shop.

Ora che è ormai pubblicato, puoi semplicemente lasciarlo così, mostrando agli utenti che lo cliccano tutta la vetrina di prodotti. Tanto basta per permetterti di taggare i prodotti dei tuoi post o nelle stories. Fermarsi a questo, però, può non bastare. E allora ti suggeriamo di creare le Raccolte dello Shop.

Alla voce “Insiemi” di Gestore delle Vendite, puoi creare dei gruppi di prodotti, aggiungendoli manualmente oppure selezionandoli tramite alcuni filtri (ad es. categoria, brand, prezzo).

Hai delle offerte speciali (ad esempio, “Black Week”, “Le Offerte del Mese”), oppure vuoi dare semplicemente risalto ad un brand o una categoria di prodotti (ad esempio, “I nostri abiti da sera”)?

Bene, creali da Insiemi e passa a modificare lo Shop, aggiungendo le Raccolte di prodotti oppure dei prodotti singoli specifici.

Tratta il tuo Shop come se fosse un vero e proprio e-commerce o una vetrina del tuo negozio: dai risalto a prodotti o a gruppi di prodotti e favorisci l’esperienza degli utenti.

Facebook e Instagram Shops: i pro, i contro e i costi

[ torna al menu ]

Arrivati a questo punto, ci chiediamo quali siano i vantaggi e gli svantaggi di questo strumento.

I pro

  1. Relativa facilità di creazione e gestione, anche con poca esperienza nel settore.
  2. Integrazione con le principali piattaforme di vendita (Shopify, WooCommerce, Magento, Prestashop ecc.)
  3. Tag dei prodotti nei post e nelle stories.
  4. Un nuovo strumento per vendere i tuoi prodotti.

I contro

  1. Una gestione costante e accurata nel tempo: attivare lo Shop senza seguirlo può risultare controproducente. Immaginate avere sullo Shop dei prezzi che non corrispondono, oppure mostrare dei prodotti andati esauriti. I dettagli fanno la differenza!
  2. Non si vende dall’oggi al domani. Sebbene sia uno strumento utilissimo, lo Shop di Facebook e Instagram può essere visibile da pochissimi utenti se non vi è alle spalle un’adeguata strategia di advertising.

I costi

Come anticipato, i costi di attivazione e gestione dello Shop di Facebook e Instagram sono pari a zero. Lo strumento è gratuito.

Ma senza le attività di advertising, necessarie per permettere una maggiore diffusione del proprio Shop e dei prodotti, rischia di essere una bellissima vetrina, ma in un vicolo cieco.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top