skip to Main Content
Vendere Su Amazon: Quali Sono I Passi Da Seguire

Vendere su Amazon: quali sono i passi da seguire

Molte aziende si rifanno al servizio Amazon FBA per vendere i propri prodotti online ed incrementare notevolmente le vendite. Ecco i passi da seguire per cominciare a vendere su Amazon.

Indice

Amazon è il marketplace n.1 nel mondo, ed è fonte di attrazione per venditori e acquirenti.

Per far fronte alle crescenti richieste dei venditori, ha lanciato il suo servizio FBA (Fulfillment by Amazon), un servizio che permette ai venditori di sfruttare la potente rete di distribuzione della piattaforma e la base di clienti per espandere le attività di business online.

Tramite questo servizio, Amazon immagazzinerà i prodotti nel suo inventario, evaderà gli ordini e offrirà un servizio clienti. Dobbiamo ricordare inoltre che esiste anche il servizio FBM (Fulfillment by Merchant), in cui il venditore si occuperà dell’intero processo dell’ordine, dall’inserimento, all’imballaggio, alla spedizione, al servizio clienti.

Il servizio FBA libera il venditore di parecchi oneri:

Al contrario, il servizio FBA consente al venditore di liberarsi di oneri quali: processi legati all’inventario, all’imballaggio e alla spedizione degli ordini, nonché del servizio post-vendita. Il modello FBA è semplice e intuitivo da utilizzare, supporta il venditore e permette una grossa crescita online per il business online, anche a livello globale. Lo stesso Amazon definisce che:

La logistica di Amazon consente di raggiungere un maggior numero di clienti offrendo vantaggi come la consegna rapida Prime e la vendita semplificata in tutta Europa. Un numero maggiore di clienti comporta un incremento delle vendite. Non devi fare altro che inviarci i tuoi prodotti e noi ci occuperemo dello stoccaggio, della consegna ai clienti, dell’assistenza clienti e della gestione dei resi.”

Come si può iniziare un business online su Amazon FBA?

Questo articolo fornirà alcune linee guida per diventare un venditore Amazon FBA di successo. Cominciamo.

Crea un business plan

Per avviare un business Amazon FBA, è necessario avere un piano in atto per garantire che tutto sia sulla strada giusta. Un business plan dovrebbe includere la tua missione aziendale, un’analisi di mercato (controllare le tendenze, conoscere i tuoi concorrenti), decidere che prodotti e servizi vuoi vendere, effettuare un piano finanziario per capire quanto spendere e il budget effettivo che si possiede non solo per la produzione, ma anche per il marketing e la promozione relativa a ciò che si vuole mettere sul mercato.

Per vendere su Amazon FBA, è necessario trovare un settore redditizio con prodotti di tendenza e competitivi: bisogna studiarne l’impatto emotivo, il valore pratico, la visibilità e il riconoscimento. Una volta determinato il settore di interesse, bisogna verificare la sua “attrattiva” sul mercato, e tra le migliori tattiche, c’è sicuramente quella di analizzare i movimenti dei competitors. Se, effettivamente, i numeri di vendita sono consistenti nel mercato, puoi portare il tuo business plan al passo successivo: il piano pratico.

Registra un account Amazon

Se non hai un account venditore Amazon, devi prima registrare un account venditore Amazon. Ci sono due tipi di account disponibili, venditore individuale o venditore professionista. Ovviamente le caratteristiche dei due account sono diverse, gli account vanno infatti scelti in base alle esigenze di vendita dell’utente e anche del suo budget, in quanto hanno costi differenti. 

  • L’account individuale è indicato per coloro che non hanno alti volumi di vendite, infatti è a costo zero. Questo account però ha dei limiti di vendita: anche se il catalogo è illimitato, non si possono vendere più di un tot di prodotti al mese, inoltre i prodotti nel catalogo vanno caricati manualmente e singolarmente, il magazzino non gestirà il processo dell’ordine e non tutte le categorie possono essere vendute. 
  • L’account professionale invece è pensato per quelle grandi aziende che hanno disponibilità economica ma vogliono liberarsi degli oneri della gestione di un ordine e della sua logistica. Costa 39,99 euro al mese e comprende anche l’iscrizione ad Amazon Prime, la Buy Box sulla scheda prodotto, e il marchio “Fulfilled by Amazon”, il che renderà il prodotto più appetibile e più adatto alla vendita. I vantaggi sono quelli sovradescritti, ossia che Amazon gestirà il procedimento dall’inizio alla fine, e il venditore potrà caricare i prodotti collettivamente e senza un limite né di numero né di tipologia di e-commerce.

Leggi anche: Evoluzione di Whatsapp Business, il nuovo e-Commerce light?

Costruisci un catalogo

Una volta creato l’account bisogna creare un catalogo prodotti per aggiungere i tuoi articoli alla piattaforma.

Bisogna aggiungere il prodotto, la descrizione ed immagini chiare e ad alta risoluzione: le immagini, soprattutto, sono molto importanti, vanno inserite immagini che ritraggono il prodotto da qualsiasi angolazione. Assicurati che i tuoi prodotti siano “idonei per Prime“. Per caricare gli articoli, Amazon ti offrirà un template excel da riempire con gli SKU dei tuoi prodotti. Ricorda che il foglio di calcolo deve essere riempito in tutti i suoi dettagli, dal colore, al materiale, alla provenienza, ecc. 

Vuoi iniziare a vendere i tuoi prodotti su Amazon, ma non sai da dove cominciare?

Quando tutti i prodotti saranno caricati sul marketplace, assicurati di tenere sotto controllo i livelli dell’inventario: cerca di gestire e rifornire il tuo inventario correttamente. È imperativo per te assicurarti di avere abbastanza da vendere e mantenere il livello di inventario dei tuoi prodotti disponibile per il tuo mercato e le tue vendite.

Adotta un piano marketing: Amazon A+ e tool di ricerca keyword

Bisogna ricordare che Amazon è il marketplace n.1 al mondo e che quindi la competizione è davvero vasta. Per valorizzare il brand e i prodotti messi in vendita potrebbe essere necessario ricorrere ad Amazon A+: questa pagina permette di inserire dei contenuti aggiuntivi alle schede prodotto che rispecchiano una grafica estremamente curata. Ciò permette di offrire una presentazione “brandizzata” e personale che dà delle informazioni ulteriori rispetto alla descrizione e agli elenchi puntati presenti sulle schede prodotto Amazon. Con questa funzionalità potrai creare della pagine totalmente personalizzabili con immagini, grafici, video e testi, comparazione dei prodotti a costo zero, permettendo così un incremento delle vendite che va dal 5% al 20%.

La competizione su Amazon è altissima: è necessario dotarsi di un piano marketing

Inoltre puoi ottimizzare i tuoi annunci di vendita per aumentare il traffico. Tramite dei tool di ricerca keyword potresti fare una ricerca delle parole chiave che ottengono più clic per quanto riguarda i prodotti di tuo interesse. Amazon consente infatti di inserire le parole chiave rilevanti sia nei titoli dei prodotti e delle descrizioni, sia nel catalogo.

Segui le recensioni dei clienti

Come sappiamo, è probabile che i clienti facciano riferimento al feedback lasciato da altri acquirenti che hanno comprato l’articolo prima. Le recensioni dei clienti Amazon sono importanti per il tuo business. È la credibilità che hai costruito tra i tuoi clienti target. Queste testimonianze sono una prova sociale per la tua attività e i tuoi prodotti. Di conseguenza, è necessario seguire l’esperienza di acquisto dell’acquirente in modo che lasci il suo feedback (si auspica, positivo!).

Cerca di ottenere più feedback positivi per aumentare le vendite e le conversioni.

Considerazioni finali

Amazon FBA avrà sicuramente dei costi, ma l’investimento è minimo considerando che rappresenta uno strumento vantaggioso per le vendite online. Sebbene i clienti non saranno mai effettivamente “tuoi”, e bisogna sottostare ai termini e alle condizioni di Amazon, l’utilizzo di questo servizio porta sicuramente a un incremento delle vendite grazie alla presenza della Buy Box e del logo di garanzia FBA.

Non ci sarà bisogno inoltre di affidarsi ad un centro di logistica, di pagare le tasse relative a spedizioni e imballaggi, e nemmeno di rivolgersi a un Customer Care.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top