skip to Main Content

Meta apre il primo store per i suoi prodotti hardware

Il primo Meta Store ha aperto le sue porte al pubblico il 9 Maggio a Burlingame, in California. Per la prima volta dalla sua nascita, la società che fa capo a Mark Zuckerberg ha progettato un negozio fisico in cui poter ammirare, e toccare, tutte le novità hardware della società.

 

Uno store innovativo, lontano dagli standard dei retail a cui siamo abituati. Un locale non troppo grande, circa 150 metri quadri, ma capace di offrire alle persone un’esperienza unica, tra Realtà Virtuale, demo interattive e Rayban Stories. Insomma, un primo passo importante per avvicinare le persone al Metaverso.
Ma cosa si può fare veramente nel Meta Store? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

Meta Store: dove si trova e cosa si può fare

[ torna al menu ]

Il primo Meta Store sorge a Burlingame, in California, e sarà aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dallo ore 11 alle ore 18.

Al suo interno, come annunciato dalla società, sarà possibile scoprire tutti i prodotti Meta Portal, l’innovativo sistema sviluppato per le videochiamate smart, e mettersi in contatto con i rivenditori associati per testare tutte le sue funzionalità e provare la Smart Camera.

Si potranno ammirare da vicino i Ray-Ban Stories, una delle recenti novità nate dalla collaborazione con Luxottica, che permettono di scattare foto e video in movimento. Le persone potranno immergersi in questa nuova esperienza e scegliere tra diverse varietà di colori, modelli e lenti. Un addetto alle vendite, infine, guiderà, i clienti che vorranno, all’acquisto direttamente sul sito ufficiale di Ray-Ban.

Leggi anche: Facebook e Instagram Shops: come attivarlo e perché è importante

Non mancherà poi uno spazio dedicato alla Realtà Virtuale, su cui la società di Mark Zuckerberg sta investendo già da qualche anno. Infatti, all’interno dello store sarà esposta la gamma di prodotti hardware e accessori di Meta Quest 2. Ci sarà anche un’area demo in cui provare diversi giochi di Realtà Virtuale, come Golf+ e RealVR Fishing, su un grande schermo a LED curvo da parete a parete. Alla fine di questa esperienza le persone riceveranno una clip di 30 secondi da poter condividere con chiunque.

Insomma, uno spazio fisico proiettato al futuro, in cui l’esperienza dei clienti diventa prioritaria rispetto alla sola vendita dei prodotti, la quale si sposta sempre di più verso l’online. Difatti, Meta ha lanciato anche lo shop meta.com per semplificare gli acquisti e concentrarli in un unico posto.

Uno store che si “avvicina al Metaverso”

[ torna al menu ]
Il Meta Store è stato concepito dai vertici della società come un’opportunità per avvicinare le persone al Metaverso attraverso la conoscenza dei suoi prodotti. Come affermato da Martin Gilliard, responsabile del Meta Store, l’obiettivo non è vendere i prodotti. La volontà primaria è far uscire le persone dal negozio con la consapevolezza che quei prodotti li aiuteranno a collegarsi al Metaverso.

Anche la scelta del luogo non è casuale. Il Meta Store, infatti, nasce nelle vicinanze di Reality Labs, il quartier generale dove la società di Mark Zuckerberg sta sperimentando il Metaverso. Questo è quanto affermato da Gilliard:

Avere il primo negozio a Burlingame ci dà l’opportunità di sperimentare da vicino l’esperienza dei clienti. Quello che impariamo qui sarà il motore delle nostre future strategie di vendita.

Se mai un giorno dovesse aprire in Italia, vi catapultereste in questa realtà?

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top